Archivi categoria: I Grandi Anni

11-12 Gennaio 3019 – Neve sul Caradhras – Seconda Parte

12 Gennaio 3019

Seconda Parte

“Il Caradhras era chiamato il Crudele”, disse Gimli, “e godeva di una cattiva nomea anni e anni addietro, quando di Sauron nessun rumore ancora era giunto in queste contrade”.

[…] “Ed è anche inutile tornare indietro mentre perdura la tormenta”, disse Aragorn. “Durante la scalata non abbiamo passato alcun posto che offrisse un miglior riparo di questa parete a dirupo che ci sovrasta”.

“Riparo!”, borbottò Sam. “Se questo è un riparo, allora basta un muro senza neppure il tetto per fare una casa”.

Si accoccolarono con la schiena contro la roccia. […] Se non avessero avuto dei compagni più alti di loro, gli Hobbit si sarebbero trovati in breve del tutto sepolti. Una grande sonnolenza s’impadronì di Frodo; si sentiva piombare man mano in un sogno caldo e nebbioso. Gli parve che un fuoco gli riscaldasse le dita dei piedi, e dalle ombre al di là del focolare gli giunse la voce di Bilbo.

Il tuo diario non mi entusiasma, diceva. Tormenta di neve il 12 gennaio: non era necessario che ritornassi per riferire ciò!

[…] La mattina era già molto inoltrata. Le gambe di Frodo dolevano. Era gelato sin nelle ossa e affamato; la testa gli girava al pensiero della lunga e penosa discesa. Macchie nere gli ondeggiavano innanzi agli occhi. […] Un vento freddo soffiò dietro di loro, allorquando voltarono le spalle al Cancello Cornorosso e discesero inciampando stancamente lungo il pendio. Il Caradhras li aveva sconfitti.

Estratto da: J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli, La Compagnia dell’Anello, “L’anello va a sud”, pag. 330-335

J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli, Appendice B: I GRANDI ANNI. Il calcolo degli anni, Gennaio 3019.

saruman:  Cuiva nwalca Carnirassë! Nai yarvaxëa rasselya taltuva ñotto-carinnar!

saruman: ‘Wake up cruel Redhorn! May your blood-stained horn shall fall upon the enemy-heads’ [no subtitles given]

Spell_Saruman

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

11-12 Gennaio 3019 – Neve sul Caradhras

Giorno 11 Gennaio

Prima Parte

Nessun Hobbit vivente (salvo Bilbo) rammentava il Crudele Inverno del 1311, quando i lupi bianchi avevano attraversato il letto ghiacciato del Brandivino e invaso la Contea.

Gandalf si fermò. La neve era già spessa sul suo cappuccio e sulle sue spalle; gli stivali affondavano già sino alla caviglia.

“Ecco ciò che temevo”, disse. “Cos’hai da dire adesso, Aragorn?”.

“Che lo temevo anch’io”, ribatté Aragorn, “ma meno di tante altre cose. Non ignoravo il rischio della neve, per quanto essa cada raramente a fiocchi serrati in queste terre, salvo che in alta montagna. Ma noi non siamo ancora in alto, bensì giù in basso, ove i sentieri sono di solito aperti tutto l’inverno”.

[…] Durante la sosta il vento si calmò e i fiocchi caddero sempre più lenti, finché smise quasi di nevicare. Ripartirono con passo pesante. Ma non ebbero il tempo di fare duecento passi che la tempesta tornò all’assalto con furia rinnovata. Il vento fischiava e la tormenta era accecante. Persino Boromir avanzava penosamente. Gli Hobbit, quasi piegati in due, si inerpicavano con fatica dietro ai loro compagni più alti, ed era chiaro che se la neve continuava non sarebbero stati in grado di proseguire. I piedi di Frodo erano di piombo. Pipino si trascinava. Finanche Gimli, che pur aveva la corporatura robusta e ben piantata caratteristica dei Nani, avanzava borbottando.

“Non possiamo andare oltre, stanotte”, disse Boromir. “Chi vuole lo chiami pur vento; vi sono nell’aria voci crudeli, e codeste pietre sono dirette contro di noi”.

 

J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli, La Compagnia dell’Anello, “L’anello va a sud”, pag. 328-329

J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli, Appendice B: I GRANDI ANNI. Il calcolo degli anni, Gennaio 3019.

LOTR The Fellowship of the Ring – Extended Edition

The Pass of Caradhras

Ischia, l’Isola della Neve
Ischia, Neve a quota 700 metri, giorno 10 Gennaio 2017

Anno 3020 (C.C. 1420): Il grande anno dell’Abbondanza

Da Marzo 2016 inizieremo la narrazione degli eventi principali legati al grande Anno dell’Abbondanza della Contea, tratto da “Il Calcolo degli Anni”, Appendice B de “Il Signore degli Anelli”: la ferita velenosa di Shelob tornerà nel ricordo vivo di Frodo nel suo anniversario, provocando grande dolore fisico; successivamente il primo mallorn fiorirà nel Prato della Festa. A seguito nei mesi Rosie Cotton diventerà la sposa di Sam Gamgee e la narrazione arriverà a compiersi fino al mese di Ottobre, quando Frodo cadrà per l’ennesima volta malato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

IN COPERTINA: Panorama della Contea, ll villaggio di Matamata in Estate, Nuova Zelanda

jonathanphotos.com

Anno 3018 Terza Era: 12 Aprile

Gandalf raggiunge Hobbiville

(Il Signore degli Anelli, Appendice B, i Grandi Anni, 3018)

gandalf-returns-to-hobbiton
John Howe – Gandalf returns to Hobbiton

 

Fu proprio allora che Gandalf riapparve dopo la lunga assenza. Era stato via tre anni dal giorno della Festa. Aveva fatto una breve capatina da Frodo,e dopo averlo osservato ben bene, se n’era ripartito. Nei due anni seguenti si era fatto vivo abbastanza spesso, spuntando all’improvviso quando il sole era già calato, per scomparire poi senza preavviso prima dell’alba. […] Ma quella sera, mentre Sam tornava a casa e il crepuscolo sbiadiva, udi’ provenire dalla finestra dello studio i leggeri colpetti un tempo familiari.

 

(J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli, La compagnia dell’Anello, “L’ombra del passato”)

6-8 Aprile 3019 : eventi dopo la caduta di Sauron

6 Aprile 3019:

Incontro di Celeborn e Thranduil

8 Aprile 3019:

Grandi onori ai Portatori dell’Anello sul Campo di Cormallen

(Il Signore degli Anelli, Appendice B, i giorni principali dalla caduta di Baraddûr

alla fine della Terza Era)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il giorno del Capodanno Elfico, Celeborn e Thranduil s’incontrarono in mezzo alla foresta, e mutarono il nome di Bosco Atro in Eryn Lasgalen, il Bosco di Foglieverdi. Thranduil estese il suo regno a tutte le regioni settentrionali, sino alle montagne che si ergono nella foresta; Celeborn prese la parte meridionale del bosco, a sud degli Stretti, e lo chiamo’ Lorien orientale.

 

(Il Signore degli Anelli, Il Calcolo degli Anni, Appendice B, “Dopo il crollo della Torre Oscura”)