Archivi categoria: Rospo Smeraldino

Save the frogs day! Conferenza ad Ischia sul “Rospo Smeraldino”

Come mostra l’immagine in copertina, abbiamo scelto Radagast, lo Stregone Bruno nato dalla penna di Tolkien, come testimonial di questo evento così particolare e delicato: il Rospo Smeraldino, anfibio delle isole campane, rischia l’estinzione! 

«Stregone di grande valore, maestro nelle forme e nelle variazioni dei colori, esperto in erbe e bestie, e amico soprattutto degli uccelli»
J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli, “Il Concilio di Elrond”

L’amore per la natura e per i suoi abitanti è per Radagast l’ossessione principale e lo è, in un certo senso, anche per noi: certi di trovare ancora esemplari nelle zone segnalate dell’Isola, faremo la nostra parte per questo splendido “ranocchio canterino”. Il nostro giornale isolano dedica un articolo all’evento :

Fonte: IlDispari.it

Sono lontani i ricordi delle giornate al mare, o in pineta, sulla nostra isola, dove era possibile osservare da vicino alcuni animali ora quasi sconosciuti ai nostri bambini. Parliamo in particolare del rospo smeraldino, un simpatico anfibio che un tempo era molto avvistato in determinati punti ischitani, ma che è diventato col passere del tempo sempre più raro fino a rischiare (oggi) l’estinzione.
Sì, avete letto bene, il “nostro” rospo smeraldino è a rischio estinzione. Sono sempre più radi i suoi avvistamenti isolani, lui che è uno dei pochissimi anfibi esistenti sulle isole del Mediterraneo e che un tempo “musicava” le lunghe serate ischitane e colorava alcune aree che aveva eletto a luogo adatto per la riproduzione.

Per fare il punto della situazione e poterlo salvare dal suo triste destino il 25 aprile è stato eletto “Save the Frogs day” e, presso la sede dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia ad Ischia Porto si terrà un interessantissimo convegno sul tema, tenuto, tra gli altri, dal prof. Gaetano Odierna.
Con il prof. Gabriele, dell’Associazione Vivara Onlus, nelle vesti di moderatore si susseguiranno gli interventi di Fabio Guarino e Orfeo Picariello del dipartimento di Biologia dell’Università di Napoli Federico II e della Sezione Campania della Societas Herpetologica Italica, del prof Odierna, il cui discorso verterà sulla nostra isola ed il cui titolo è “Ischia, rischia di perdere il suo smeraldo(dino), l’unica isola della Campania ad averlo!” e di Riccardo Cipolla e Nicola Maio, ricercatori della Societas Herpetologica Italia, che cercheranno d fornire un quadro quanto più completo dello stato dell’arte delle ricerche faunistiche effettuate sull’anfibio, mentre la delegate dell’ENPA Paolella illustrerà, in conclusione, le attività di controllo e monitoraggio sull’isola.

E’ da ricordare che, secondo alcune ricerche effettuate ormai circa 10 anni fa e pubblicate in “l’isola dei rospi”, sull’isola d’Ischia esisterebbero 5 siti in cui poter trovare questo animale: Cavascura, Olmitello, Cava dell’Isola, La Rita, Pineta Mirtina.
E ora? Grazie all’iniziativa ospitata dall’ANMI isolana vedremo se il nostro ecosistema è ancora adatto ad ospitare questo “principe anfibio” molto raro ed importante per la natura.
Appuntamento sabato 25 aprile alle ore 10.30 per scoprire e riscoprire un simpatico abitante della nostra isola.

Rospo Smeraldino: anfibio delle isole campane

E’ allarme: il ROSPO SMERALDINO è davvero a rischio estinzione non solo ad Ischia.

Forse pochi ricorderanno le colonie di rospi (e girini) presenti in alcune aree dell’isola di Ischia (come nella pineta principale, ora nota come “Mirtina”)

girini
Girini di Rospo smeraldino ai primi stadi di sviluppo; Ischia, Olmitello, 17 maggio 2008 (AN) – fonte: pubblicazione “l’isola dei rospi”

 

 

Secondo alcune ricerche effettuate ormai circa 10 anni fa, sull’isola d’Ischia esisterebbero 5 siti in cui poter trovare questo animale: Cavascura, Olmitello, Cava dell’Isola, La Rita, Pineta Mirtina.

Ed ora? Il “rospo smeraldino” ischitano dov’è? Prolifica? Il nostro ecosistema è ancora adatto ad ospitare questo “principe anfibio”?

Noi di Bay of Belfalas abbiamo deciso di compiere una perlustrazione sommaria sui luoghi indicati, per definire un po’ la situazione e promuovere una attività di sensibilizzazione verso la conservazione dei siti e del Rospo Smeraldino.

Due rospi smeraldini in accoppiamento
Due rospi smeraldini in accoppiamento