Archivi categoria: Tisana Time

LA TISANA DI NATALE

Ben ritrovati amici di Eco-Style! Oggi vorrei proporvi un’idea regalo molto carina, del tutto biologica, perfetta per un pensiero originale, da regalare ad amici e parenti.
Si tratta di una tisana fai da te, una miscela sana e gustosa che rievoca i profumi ed i sapori del natale,un regalo splendido apprezzatissimo durante il lungo inverno.

Se non riuscite a trovare tutti gli ingredienti non importa, sicuramente la vostra erborista di fiducia avrà qualche buon sostituto (es.anice/tè nero) da poter inserire nella vostra tisana di natale.

La miscela che ho composto per voi, in realtà, ha anche uno scopo curativo e ciascuno degli ingredienti ha una sua proprietà.

INGREDIENTI

– 10 gr di fiori di karkadè

– 20 gr di fiori di calendula

– 20 gr di tisana di bacche di rosa canina

– 15 gr di cranberries disidratati

– 15 gr di ribes neri

– 10 gr di mele disidratate

– 10 gr di scorze di mandarino disidratate

– 5 gr di mandorle in scaglie

– 4 gr di cannella in scaglie

– 200/300 ml di acqua naturale (preferibilmente non da rubinetto)

– 1 cucchiaino da caffè di tisana

– 1 cucchiaino a scelta tra miele, stevia, sciroppo d’acero, sciroppo d’agave (oppure nulla perchè in questi casi la miscela è già dolce di suo)

PROCEDIMENTO

Versate nell’acqua precedentemente portata in pre-ebollizione, il cucchiaino (se avete una sfera per infusi è ancor meglio) di tisana, lasciate macerare per circa 5 minuti dopodicè filtrate e dolcificate a piacere.

Un piccolo consiglio è lasciare le bacche e la frutta secca all’interno della vostra tazza, e mangiarle una volta terminato di bere.

 

BENEFICI DELLA TISANA

-Partiamo dai sensi: essi sono i primi a riattivarsi nel sentire l’aroma e il sapore, dolce e speziato, che rievoca i momenti più dolci della nostra vita, le cene, i regali, i dolci..etc.
FIORI DI KARKADE’: o meglio conosciuto come fiori d’ibisco, té rosso o rooibos.

L’infuso di karkadè ha un colore rosso intenso poiché è ricco di antociani e pigmenti naturali. Contiene anche tannini e flavonoidi, acido ascorbico e fitosteroli.

Molto utile come antisettico delle vie urinarie. E’ un alleato della circolazione e aiuta a proteggere i vasi sanguigni. Contribuisce all’eliminazione delle scorie del metabolismo. Stimola l’attività dei reni e regola gli organi deputati alla digestione.

ROSA CANINA: ricca di vitamina C aiuta il nostro sistema immunitario a rafforzarsi e difendersi dagli attacchi patogeni esterni. Inoltre grazie ai flavonoidi e la vit. C svolgono un effetto protettivo nei confronti dei vasi sanguigni ottimizzando la circolazione del sangue, inoltre la vit. C aumenta l’assorbimento  del ferro assunto con gli alimenti, quindi efficace per contrastare l’anemia.

CALENDULA : vi ho già parlato precedentemente di questo fiore, per chi non ha ancora letto l’articolo vi lascio il link qui: Calendula Officinalis

Posso aggiungere che ha effetti rigeneranti su tutto l’organismo, cicatrizzante, antiossidante, calmante etc.

BACCHE E FRUTTA SECCA: io spesso le chiamo “le spezie degli infusi” perché ci regalano un sapore molto dolce e danno un tocco personalizzato al nostro infuso, per voi ho scelto frutta ricca di antiossidanti e zuccheri del tutto naturali appartenenti alla frutta stessa una volta essiccata o disidratata. Le bacche di mirtillo, ad esempio, fanno molto bene al nostro intestino, specialmente in caso di virus. La mela invece è un ottimo disinfettante.

CANNELLA: è una spezia antiossidante che ha un potere antibatterico e antimicotico, inibisce la proliferazione di agenti patogeni (che sono i responsabili delle infezioni) e dei funghi, riesce a distruggerli. Ottimo contro il mal di gola e il mal di testa.

Le propietà terapeutiche sono state testate scientificamente, infatti riduce la quantità di colesterolo, abbassa i trigliceridi, migliora la digestione e protegge l’intestino, fortifica lo stomaco e la mucosa gastrica.

COME CONFEZIONARE LA NOSTRA TISANA NATALIZIA

E’ possibile scegliere come creare il vostro pacchetto regalo optando sia per un fai da te, o magari far sigillare la vostra miscela dall’erborista.

Il mio consiglio fai da te consiste nell’utilizzare un sacchetto di carta o un barattolo in vetro, precedentemente sterilizzato e asciugato, con tanto di etichetta mese/anno spiegazione sulla preparazione (che ora vi scriverò) e ingredienti.

Per la chiusura del barattolo potreste utilizzare vecchie stoffe, dai colori vivaci/natalizi ed un nastrino con tanto di cartellino con i vostri auguri/dedica.

Oppure un barattolo in alluminio.

MAMME IN DOLCE ATTESA O CHE ALLATTANO

Sconsiglio di regalare questa miscela alle donne in stato interessante o nella fase dell’allattamento,per via degli antiossidanti etc..

 

Bene amici, questo è tutto per oggi, spero che l’articolo sia stato d’aiuto e perché no, un ottima idea regalo per voi o per i vostri cari.
P.s. E se proprio vi sembra poco, vi consiglio di mettere la confezione vicino una tazza da té particolare ed una sfera per tisane, così la persona riceverà un regalo da poter sfruttare al 100% .

Consigli a cura di Simona Di Scala

 

CALENDULA OFFICINALIS

Oggi voglio parlarvi di questa pianta originaria dell’europa meridionale (forse ottenuta dalla specie Calendula arvensis), usata sia in fitoterapia che nella cosmetologia.

La calendula è una pianta erbacea che può raggiungere circa 50 cm di altezza ed i fiori, riuniti in infiorescenze di un vivo giallo/arancio, seguono il tragitto del sole nel corso della giornata.

I fiori della Calendula vengono impiegati sotto vari aspetti, quali:

ERITEMI DA PANNOLINO DEI NEONATI
CONTUSIONI
PIAGHE
PUNTURE D’INSETTO
SCOTTATURE (ANCHE QUELLE SOLARI)
IRRITAZIONI DI PELLE E MUCOSE
ACCELLERARE LA CICATRIZZAZIONE SIA CUTANEA CHE ALL’INTERNO DELL’ORGANISMO
COME SCIACQUO ORALE PER ALLEVIARE LE INFAMMAZIONI, DOLORI E PIEGHETTE DI BOCCA E GOLA
PER REGOLARE I DISTURBI MESTRUALI
PER ATTENUARE I DOLORI EPATICI
DIURIETICO
ANTIPARASSITARIO

DOVE POSSIAMO TROVARLA?
In farmacia ed erboristeria.

Possiamo trovarla in vari modi, A SECONDA DELLE ESIGENZE: FIORI SECCHI, TINTURA MADRE, CAPSULE, UNGUENTO, POMATA, CREMA, ESTRATTO FLUIDO, OLEOLITO.
L’importante è accertarsi che la Calendula provenga da coltivazione biologica (presto vi parlerò anche di come riconoscere un buon prodotto).

NOTIZIE DAL MONDO

Uno studio clinico condotto su 254 donne sottoposte a radioterapia per trattare un tumore al seno ha dimostrato la grande efficacia dell’applicazione locale di calendula nella prevenzione e trattamento delle irritazioni cutanee dovute ai raggi. Inoltre gli estratti di questa pianta hanno dimostrato attività antitumorali e antivirali (virus dell’Aids).

EFFICACIA SULLA PELLE

Vari studi inoltre, dimostrano che i principi attivi della calendula sono veramente antinfiammatori,cicatrizzanti, antisettici, antibatterici, antiedematosi.

IMPRESSIONI PERSONALI

Personalmente considero i fiori di Calendula un vero e proprio toccasana per tutto l’organismo, sia esterno che interno.
Ho iniziato ad utilizzare questa pianta per curare problemi legati alla cistite e disturbi mestruali.
Onestamente la mia piccola formazione riguardo questo fiore è partita dopo i vari benefici che ho iniziato ad avere inconsapevolmente, il mio unico lavoro è stato assumere una tisana a base di questa pianta, due volte al dì a stomaco vuoto, per circa tre mesi, il primo riscontro ottenuto è stato un miglioramento cutaneo nel periodo pre-mestruale, meno tensione mammaria, addirittura zero dolore prima e durante il ciclo.
Altri risultati ottenuti sono stati utilizzando l’infuso esternamente come tonico per il viso ma anche per l’igiene intima, contro le irritazioni dovute a micosi o irritazioni. Vi consiglio inoltre l’assunzione di questa tisana per curare e prevenire i disturbi legati al fungo responsabile della candida.

LA MIA RICETTA PERSONALE
TISANA DI CALENDULA

500 ml di acqua naturale (possibilmente di bottiglia)
2 cucchiaini da caffè di fiori secchi di calendula

Per chi vuole dolcificare la tisana può scegliere tra (miele, stevia, sciroppo d’agave) un cucchiaino non di più, io vi consiglio di berla così com’è.

PROCEDIMENTO:
Portare l’acqua ad ebollizione, dopodiché spegnere e versare i due cucchiaini di calendula nell’acqua, coprite con un piattino/coperchio lasciare in fusione per circa 2/3 minuti, non di più per evitare che si carichi troppo e che rilasci sostanze poco buone nell’acqua.
Fatto ciò filtrate il tutto e bevete.

Per oggi è tutto abbiamo inaugurato anche l’angolo delle piante, con la mitica pianta della Calendula.

Vi aspetto alla prossima con altre news e ricette.

Consigli a cura di Simona di Scala

 


L’infuso freddo del benessere

Ci siamo, la primavera ormai è arrivata, le giornate si sono allungate, l’aria è più frizzantina e piacevole.

Di solito in questi periodi capita che la maggior parte delle persone cerchino bibite o succhi freschi e dissetanti, per colmare la sete dovuta a sport, affaticamento, spossatezza, pressione bassa e via dicendo. In molti scelgono prodotti errati, ricchi di conservanti zuccheri e coloranti, che sembrano dar man forte alle nostre esigenze, mentre in realtà non fanno altro che crear assuefazione (questo dovuto appunto all’alto contenuto di zuccheri) e danni all’organismo.

 

La mia proposta è molto semplice e sana, non vi servirà altro che un litro d’acqua naturale, frutta/verdura q.b. di stagione (preferibilmente biologica) e un frigorifero.

Di cosa sto parlando? semplicemente di un infuso freddo a base di sostanze naturali sopra elencate ricche di Sali minerali,vitamine, e antiossidanti.

 

L’infuso freddo può essere preparato a seconda dei propri gusti personali e in svariati modi, ognuno di essi avrà il proprio sapore, proprietà e principi attivi.

Il primo che vi propongo è composto da pochissimi ingredienti.

 

Vi occorre:

-barattolo a chiusura ermetica o di quelli per le conserve di pomodori. Oppure una brocca da un litro (in quel caso se non avete un tappo è possibile poggiare un piatto che copra il tutto o della pellicola trasparente)

 

Ingredienti:

Acqua naturale 1litro

un limone

6 fragole grandi

Foglie di menta fresca q.b.

 

Procedimento:

Lasciamo in ammollo le fragole e il limone in acqua fredda aggiungendo un cucchiaino di bicarbonato per circa 5 minuti. Sciacquiamo per bene e tagliamo il tutto in pezzi medio grandi,(il limone andrà con tutta la scorza), escludendo solo le foglie delle fragole, inseriamo in un contenitore sopra elencato e versiamoci l’acqua. Fatto ciò lasciamo agire il tutto in frigorifero per circa 9/12 ore.

Passate il tot d’ore, filtrate e bevete a piacere la quantità di cui avete bisogno.

 

Proprietà di questo infuso:

  • Il limone è per l’eccellenza l’agrume che contiene il maggior quantitativo di vitamina C, fibre e flavonoidi che aiutano a contrastare l’invecchiamento cutaneo e quindi l’insorgenza dei radicali liberi, le malattie cardiovascolari ed è ottimo alleato per la lotta contro il cancro. Il limone inoltre è ricco di vitamine quali K, B, E, calcio, magnesio, ferro, rame, selenio, fosforo e fibre solubili tra cui la pectina, presente soprattutto nella scorza e nella membrana bianca intorno alla polpa.

 

  • La fragola è la regina tra i frutti ricchi di polifenoli antiossidanti, inoltre,udite udite! Possiede maggior quantitativo di vitamina c, e questo lo rende molto più potente del limone stesso, troviamo inoltre anche le vitamine K, B, E, magnesio, ferro, selenio, rame, calcio, manganese, boro, cobalto, zinco, fosforo, molibdeno, luteina e zeaxantina, queste ultime due forniscono un ottimo contributo alla protezione dell’ occhio e della vista. Questo frutto è un ottimo rivitalizzante, ha proprietà diuretiche e disintossicanti,  viene utilizzato per curare anche l’artrite e la gotta.

 

  • La menta ricca di principi attivi quali POLIFENOLI: flavonoidi, acidi fenolici.

 

Tradizionalmente è indicata per alleviare le digestioni difficili, in particolare gonfiori, flatulenze, nausee, stitichezza occasionale, fegato congestionato o infiammazioni intestinali. Viene impiegato anche contro mal di testa dolori articolari e muscolari. Grazie alle sue proprietà tonificanti è indicata nella fatica psichica, favorisce l’attività intellettiva.


Consigli a cura di Simona di Scala

infuso_freddo_di_frutta