10 Giorni di Ronald ed Edith – Tolkien e la sua storia d’amore – Giorno 1

Quando si parla di Tolkien, solitamente viene naturale pensare alle sue opere. Ma Tolkien aveva una vita privata amorosa molto sentimentale e molto “giocosa”, tutta messa per iscritto nella memorabile Biografia di Humphrey Carpenter, redatta ad Oxford nel 1976.

10 Giorni di Ronald ed Edith, si, 10 giorni di amore. Un inno a queste due personalità dolci e forti, un esempio che è da stimolo alle nuove generazioni, amorfe dal vecchio romanticismo, del “fischio”, della “falena” e del “balcone”… Vi lascio a questa dolce lettura.

GIORNO 1:

[…] Entrambi orfani e bisognosi d’affetto, scoprirono presto che potevano offrirselo l’un l’altra. Durante l’estate del 1909 si accorsero di essere innamorati.

Scrivendo a Edith molto tempo dopo, Ronald ricordava:

Il primo bacio che ti ho dato e il primo bacio che mi hai dato, quasi accidentale; le nostre serate quando ti affacciavi alla finestra con la tua camicia da notte bianca e facevamo lunghe e assurde chiacchierate; guardavamo, attraverso la foschia, il sole sorgere sulla città, in lontananza sentivamo il Big Ben battere le ore, una dopo l’altra; le falene che ti spaventavano fino a farti rientrare; e il nostro fischio di richiamo, le passeggiate in bicicletta, le discussioni accese e i tre grandi baci.

Humphrey Carpenter, “J.R.R. Tolkien. A Biography”. Cap. 3, Il “linguaggio privato” ed Edith, pag. 66

You cannot copy content of this page
%%footer%%