Ombromanto il Cavallo di Tolkien

Ombromanto, Signore dei Cavalli, addio!

E’ morto Ombromanto, il cavallo di Gandalf ne “Il Signore degli Anelli”. Nel film il nobile animale di Arda, l’universo immaginario creato dallo scrittore inglese Tolkien, era stato donato a Gandalf (e da lui domato) dal Re Théoden.
Blanco è stato addormentato dal veterinario dopo una lunga malattia e la sua proprietaria, Cynthia Royal, lo ha annunciato sul sito TheOneRing.net. Il messaggio dei fan di Ombromanto: “La sua bellezza vivrà per sempre nel film “Il Signore degli Anelli”

Fonte: LaRepubblica.it

«Vi è più di un cavallo in arrivo», disse Aragorn. «Naturalmente», ribatté Gandalf. «Siamo un carico troppo ingente per un destriero solo». «Sono tre», disse Legolas guardando fisso la pianura. «Guardate come corrono! C’è Hasufel, e al suo fianco il mio amico Arod! Ma ne scorgo uno cavalcare innanzi: un cavallo assai grande. Mai ne ho veduto uno simile». «E mai più lo vedrai», disse Gandalf. «Quello è Ombromanto, il capo dei Mearas, principi dei cavalli, e nemmeno Théoden, Re di Rohan, conobbe mai un destriero così bello. Miratelo scintillare come argento e galoppare liscio come un fiume che scorre veloce! Viene per me: è il cavallo del Cavaliere Bianco. Combatteremo insieme».“—

Il Signore degli Anelli, libro III, cap. V, “Il Cavaliere Bianco”.

Addio favoloso cavallo, amabile rappresentante e personaggio delle saghe di Tolkien, non ti dimenticheremo! Un longevo animale che vive intensamente la sua vita: nel suo caso, le lunghe riprese della Trilogia e dopo anni di addestramento alla camera, trova il suo sogno di tranquillità tra le amorevoli “braccia” di Cynthia Royal che lo accudisce per più di 10 anni, donandogli uno spazio ed una vita piena d’amore. Fino alla fine, con le cure mediche particolari. Tutto ciò che gli serviva:la libertà di amare e di sentirsi amato ! Ed il ciclo della vita ritorna sempre sui suoi passi… Addio Ombromanto !

in memoria di Ombromanto

You cannot copy content of this page
%%footer%%